LA LEGISLAZIONE ITALIANA SUI CAMPI ELETTROMAGNETICI È TRA LE PIÙ SEVERE.
 
“L’ELETTROSMOG? NON È CAUSA DI CANCRO”.
L’opinione del prof. Umberto Veronesi
 
LE RADIAZIONI EMESSE DAGLI ELETTRODOTTI NON HANNO NULLA A CHE FARE CON I RAGGI X O CON LA RADIOATTIVITÀ.
 
I CAMPI ELETTROMAGNETICI SONO PERICOLOSI QUANTO IL CAFFÈ E LE VERDURE IN SCATOLA.
 
LE NORME DI LEGGE HANNO UNA BASE SCIENTIFICA E TENGONO CONTO DEL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE.
 
I CAMPI ELETTROMAGNETICI E LA SALUTE.
 
BUONE NOTIZIE DAI PENNUTI CHE ABITANO SUI TRALICCI.
 
IN PROSSIMITÀ DI ELETTRODOTTI.
 
I CAMPI ELETTROMAGNETICI IN CASA.
 
QUALCHE DEFINIZIONE.
 
 
NOI VIVIAMO IMMERSI IN CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI.

Nell'ambiente in cui viviamo i campi elettrici e magnetici sono sempre presenti, anche se invisibili all'occhio umano, e possono avere un'origine naturale o artificiale.

I campi elettrici naturali sono, ad esempio, quelli prodotti dall'accumulo locale di cariche elettriche nell'atmosfera in occasione di temporali, mentre il più noto tra i campi magnetici naturali è quello terrestre che orienta le rotte migratorie di uccelli e pesci, nonché l'ago della bussola lungo la direzione Nord-Sud.

Sono campi di origine artificiale quelli generati da apparecchiature costruite dall'uomo di uso quotidiano come, ad esempio, i telefoni cellulari, gli elettrodomestici presenti nelle case, gli strumenti per la diagnostica utilizzati in campo medico come, ad esempio, la TAC o la risonanza magnetica. Anche gli elettrodotti per la trasmissione di energia elettrica come quelli di Terna generano campi elettrici e magnetici.

La realizzazione di nuove linee elettriche, necessarie per assicurare un servizio costantemente adeguato alle esigenze del Paese, incontra un'opposizione da parte di cittadini, associazioni e istituzioni, alimentata dal timore – spesso ingiustificato – di possibili effetti dannosi dei campi elettrici e magnetici per la salute.

Una corretta informazione, presupposto imprescindibile per un approccio equilibrato al tema, può essere ostacolata dalla difficoltà di comprendere il fenomeno da un punto di vista scientifico e tecnico.

La diffusione di notizie inattendibili e di falsi miti può precludere una comprensione corretta dei fatti e dare origine ad una percezione distorta sui campi elettromagnetici, che spesso è motivo di preoccupazione per i cittadini.

Terna, con questa sezione, vuole dare un contributo di conoscenza per una corretta informazione.